Tessile casa, vendite toniche in gdo

Retail

I negozi specializzati nel tessile per la casa sono da anni in profonda crisi; nelle principali città si sono susseguite le chiusure di insegne storiche: d'altra parte tutti abbiamo la casa già piena di lenzuola e tovaglie e il corredo alle ragazze di buona famiglia è un ricordo del tempo che fu.

I consumi però ovviamente non sono spariti; ne approfitta la gdo che sta colmando almeno in parte il vuoto lasciato dal dettaglio tradizionale e i risultati sono interessanti, come mostra una recente indagine di mercato effettuata da Gfk Marketing Services, che ha effettuato le sue rilevazioni partire da giugno 2008 su un panel di negozi dedicato, che rappresenta in questa prima fase un universo di 680 pdv composto da Ipermercati e Superstore.

I dati
Nei primi 3 mesi di rilevazione, da giugno ad agosto 2008, l'Home Textile ha sviluppato, nei canali considerati, un fatturato di 29,5 milioni di euro, con un picco massimo raggiunto in Luglio, mese in cui è stato sviluppato un fatturato di 11,2 milioni di euro.

Dall'analisi dei dati di vendita emerge che il settore più importante in termini di fatturato è il comparto letto con un peso del 55% sul totale, seguito dal bagno con il 29,4%.

A distanza seguono tende con il 5,8%, tavola con il 5,1% e cucina con il 4,6%. All'interno dei due canali rilevati il fatturato si concentra negli Ipermercati, che hanno un peso del 91% sul totale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here