Accordo fra Fiere di Parma, Federalimentare e Fiera di Colonia

Servizi

L'annuncio dell'alleanza strategica tra Koelnmesse (organizzatrice della più grande fiera alimentare del mondo, Anuga) e Fiere di Parma insieme a Federalimentare-Confindustria, co-organizzatori di Cibus, è stato dato nel corso di una conferenza stampa tenutasi ieri in Germania a Colonia, all'interno del Salone del dolciario Ism.

Gli obiettivi dell'intesa
Antonio Cellie, Ad di Fiere di Parma ha così illustrato gli
obiettivi dell'accordo: “Essendo entrambe soggetti leader, ma non
concorrenziali per calendario e posizionamento, Cibus e Anuga, con il
contributo di Federalimentare, non solo si confermeranno gli appuntamenti
di riferimento rispettivamente negli anni pari e in quelli dispari, ma
aiuteranno le imprese alimentari italiane a selezionare e gestire le
proprie partecipazioni fieristiche anche nei paesi emergenti. Da un lato
abbiamo, infatti, costituito una cabina di regia per gestire, prima,
durante e dopo le nostre rispettive fiere, relazioni e appuntamenti con i
buyers dei diversi paesi obiettivo del food made in Italy: Germania ed
Europa dell'Est, Giappone, Usa e Asia. Dall'altro, proprio nella
prospettiva a breve del nuovo grande mercato unico del Sud Est Asiatico
(Asean), stiamo lavorando insieme per una grande collettiva firmata
Anuga&Cibus al Thaifex, la fiera alimentare in Thailandia evento
leader dell'Area, nel maggio 2013”.

L'obiettivo di Federalimentare
All'accordo triangolare partecipa Federalimentare, che vede in questo
accordo l'occasione per fortificare, promuovere ed incentivare il food
made in Italy a livello internazionale, che nel 2011 ha raggiunto 127
miliardi di euro di fatturato e 24 miliardi di euro di esportazione,
come ha sottolineato Annibale Pancrazio, vice presidente di
Federalimentare, nel suo intervento alla conferenza stampa di Colonia:
“L'alleanza tra le due manifestazioni fieristiche europee del settore
alimentare, Cibus ed Anuga, mira a costituire un punto di riferimento
unico ed autorevole per la promozione, a livello internazionale, delle
aziende del settore. Questa collaborazione vuole e deve essere un
sinonimo di garanzia per le aspettative delle imprese alimentari
italiane e le esigenze dei buyer stranieri che troveranno nelle
partecipazioni a marchio congiunto Cibus e Anuga tutta l'eccellenza
dell'industria alimentare italiana e la lunga esperienza di due marchi
ormai storici che, finalmente, mettono a sistema le reciproche
competenze”.

Koelnmesse punta al food made in Italy
“L'alleanza di Koelnmesse con Fiere Di Parma e Federalimentare è rilevante -ha dichiarato Peter Grothues, vice presidente Food Tech & Enviroment della Koelnmesse- perché consente di coordinare nuovi progetti fieristici all'estero creando una piattaforma abilitante per aprirsi a nuovi mercati quali l'Asia ed il Medio Oriente”.
“Abbiamo già lanciato una prima, nuova iniziativa con il supporto di Federalimentare e di Fiere di parma, chiamata Gusto Italia -ha dichiarato Thomas Rosolia, Ceo di Koelnmesse Italia. Questo nuovo progetto consentirà alle aziende alimentari italiane di esporre a Colonia, in Germania, dal 24 al 26 giugno 2012, in una vetrina espositiva totalmente italiana che si rivolgerà ad un target specializzato ed altamente selezionato di buyers provenienti da Paesi di lingua tedesca”.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome