Apre a Roma il Caffè Pasticceria Roscioli

Fratelli-RoscioliAlessandro e Pierluigi Roscioli hanno rilevato la storica Pasticceria Bernasconi e hanno creato la loro personale versione del caffè romano. Dopo un’accurata ristrutturazione apre a Roma in Piazza Benedetto Cairoli, a due passi dalle storiche insegne di famiglia, il Roscioli Caffè, un format che unisce classico e contemporaneo: al mattino propone il caffè e la pasticceria dei classici lievitati romani, a pranzo panini gourmet e il tramezzino, nel pomeriggio tè e infusi e infine, all’ora dell’aperitivo, si possono degustare ostriche, sfizi, salumi e formaggi e piccoli assaggi per accompagnare cocktail, miscelati, vini e Champagne. “La filosofia della nuova pasticceria – spiega Pierluigi Roscioli - sarà quella che da sempre ci contraddistingue: grande attenzione alla materia prima, alle preparazioni, al lavoro in laboratorio e al cliente, sia a livello di narrazione del prodotto che di accoglienza.” “Un numero limitato di posti a sedere nella sala interna, intima ma conviviale, un’offerta variegata di pasticceria tradizionale italiana –precisa Alessandro Roscioli - ma anche ostriche, cocktail e sandwich gourmet con tutta la nostra attenzione alla selezione dei prodotti”.

Roscioli-Caffè-menu1-800x533Il format. Dalla premessa si intuisce che il format è doppio, si declina infatti in due spazi, con tanto di colori e offerte diverse. Entrando ci s’imbatte nella zona giorno di Pierluigi, chiara e solare, definita da un grezzo e materico color sabbia. Qui dalla mattina presto alla sera si degusta la pasticceria prodotta nel laboratorio retrostante, pensata rielaborando la tradizionale “pastarella romana,” da abbinare ad espresso o cappuccino, insieme a qualche novità che non manca mai. La selezione del caffè è un must di questo nuovo format, che si sviluppa a partire da una macchina manuale modificata ad hoc per gestire miscele differenti e quindi diverse pressioni e temperature. Un blocco della macchina del caffè è a pompa napoletana manuale, un secondo blocco è a pompa volumetrica, riunite in un solo corpo. Caffè Roscioli estrae ogni giorno solo Arabica da chicchi macinati al momento. A rotazione, a seconda delle stagioni e delle annate, si degustano caffè selezionati, tostati e miscelati da Gianni Frasi tra Sud America e soprattutto dal Guatemala col suo Caffè delle terre alte di Huehuetenango, una miscela di 3 arabiche africane (Kenya, Ethiopia e un’Arabica segreta) dall’aroma primitivo ed estremo e caffè indiani dalle interessanti note acide. Affascinanti anche le declinazioni di caffè filtro con  selezioni di miscele a tostature diverse, di infusi e tè, nonché di mieli. untitledLa seconda zona del locale invece si tinge di nero e parla di Alessandro Roscioli: un unico tavolo di design, conviviale e centrale, con un servizio diretto, dinamico e più intimo. Intorno all’isola quadrata si sviluppa la preparazione di miscelati tradizionali e non, oltre alla mescita di vini e Champagne, e ci si siede per assaggiare ostriche e sandwich, panini espressi con i pani dell’Antico Forno Roscioli e le farciture selezionate dalla Salumeria di famiglia. Ostriche dalla Normandia, dal bacino Marennes-Oléron, ma anche dall’Irlanda insieme a qualche frutto di mare e crostaceo locale e una carta dei vini che attinge alla ricca cantina Roscioli arricchiscono l’offerta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here