Arancia Rosaria: positivo lo spostamento di Macfrut a maggio

Dopo una stagione complicata dalle condizioni climatiche e dal virus della Tristeza, l’arancia Rosaria riparte da Macfrut, il salone internazionale dell’ortofrutta, con un nuovo stand all’interno del Rimini Expo Centre.

La campagna 2016/2017, conclusasi in primavera, ha presentato molte criticità, con un calo consistente dei volumi. “Nell’ultima stagione la produzione è crollata a causa della Tristeza, a cui si sono aggiunti i danni enormi dovuti al maltempo in Sicilia – commenta il presidente della O.P. Aurelio Pannitteri. La mancanza di prodotto ha portato anche a una pressione sui prezzi non semplice da gestire”.

 

 

Più positive le prospettive per la prossima campagna. “Ci aspettiamo un miglioramento – spiega Pannitteri – è chiaro che i quantitativi saranno ancora limitati a causa del virus, e il rinnovamento varietale richiederà ancora tempo, ma negli agrumeti sani la nuova fioritura si presenta molto bene”.

C’è ottimismo anche per l’appuntamento di Rimini: “Abbiamo creduto in Macfrut fin dal primo momento, perché in Emilia Romagna c’è una grande concentrazione di operatori e la sede fieristica di Rimini è molto efficace – commenta Aurelio Pannitteri. Molto positivo anche lo spostamento a maggio: la nuova data favorirà le presenze in fiera, perché è un periodo di maggiori produzioni. Quest’anno parteciperemo con uno stand più ampio, per accogliere al meglio i nostri clienti e i nostri partner”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome