Conad per le donne con il braccialetto Made in carcere

Conad sceglie di superare la tradizionale mimosa con un’iniziativa a interamente al femminile e già dal 2 marzo, in attesa della festa della donna, promuove la vendita di 380mila braccialetti Made in carcere. Si tratta di accessori sartoriali realizzati in lycra riciclata e confezionati dalle detenute attraverso Officina Creativa, il cui parte del ricavato andrà all’associazione DiRe - Donne in rete contro la violenza.
Qualità ed eticità dei braccialetti, così come di tutti i prodotti realizzati nelle sezioni femminili di alcuni penitenziari, sono certificati attraverso il marchio Sigillo dal Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria.
“Vogliamo celebrare la giornata dell’8 marzo non limitandoci al gesto di donare la mimosa, bensì offrendo alle donne più deboli, che vivono l’esperienza del carcere o hanno subito violenza, una concreta opportunità di chiudere con un passato difficile, contribuendo a migliorare il loro futuro”, ha dichiarato l’ad Conad Francesco Pugliese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here