Creme viso uomo: investimenti adv, segnali di ripresa

Al centro della scena
contemporanea troneggiano
due fattori, quasi due
forze uguali e contrarie, che
da tempo segnano e muovono
l'intera dimensione
culturale di tutto universo
dei consumi: la valorizzazione
del corpo e la sua
smaterializzazione.
Una dinamica immediatamente
veicolata dalla comunicazione
di marca che
alterna fisicità e incorporeità
in funzione del target e
delle caratteristiche innovative
del prodotto. In particolare,
riguardo alla centralità
del corpo, tutti i prodotti
dedicati alla cura dell'uomo
esprimono la grande svolta
culturale che ha liberato il
target nel suo complesso
da remore, tabù e convenzioni.
Le creme viso uomo riassumono
questa evoluzione, perché si tratta di
prodotti dedicati a quell'unica parte del
corpo maschile da sempre oggetto di cure
e attenzioni (rasatura), con un vissuto
integralmente legato alla virilità.
Le creme, invece, tradizionalmente non
appartengono alla sfera dell'uomo e il
loro irrompere sulla scena si è accompagnato
da una rappresentazione in termini
di comunicazione che spesso e volentieri
“suggerisce” una sinergia tra creme e
prodotti per la rasatura, ricorrendo anche
a testimonial del medesimo tipo: atleti,
sportivi, attori.

Allegati

/wp-content/uploads/sites/7/2014/10/399_16.pdf” target=”_blank”>Creme viso uomo: investimenti adv, segnali di ripresa
Mercato | Gdoweek | 7 marzo 2011 |

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome