Efficienza e sostenibilità per il nuovo stabilimento Bonduelle

Produttori

Undici linee di produzione, aumentabili a 13, per una capacità produttiva pari a 20.000 tonnellate: completamente automatizzato, il nuovo stabilimento di Bonduelle Italia inaugurato a San Paolo d'Argon (Bg) rappresenta un modello di efficienza e sostenibilità a livello europeo nel settore della lavorazione e confezionamento delle insalate di quarta gamma.

Realizzato nel tempo record di 18 mesi, il nuovo sito produttivo -sorto al posto di quello andato distrutto poco più di tre anni fa in un incendio che aveva costretto l'azienda a dislocare attività con fitti d'azienda e a terziarizzare alcuni servizi- è concepito in modo di garantire la massima tracciabilità delle insalate pronte destinate ai clienti del Centro-Nord Italia.

L'approvvigionamento delle materie prime, effettuato in prossimità del sito, è assicurato dall'organizzazione produttori Oasi.

Il lay out è stato disegnato in collaborazione con CED Ingegneria, in modo di coniugare la massima efficienza in termini di gestione dei flussi con la sostenibilità ambientale.

Tra i principali interventi a livello strutturale effettuati a tal fine figurano:

− L'ottimizzazione energetica della centrale frigorifera;

− La coibentazione del pavimento, per limitare la dispersione termica verso il terreno;

− Un impianto per il recupero delle frigorie dell'acqua di processo per abbassare la temperatura dell'aria in entrata nello stabilimento;

− L'illuminazione a due intensità;

− La depurazione dell'acqua reflua per alimentare un ambiente comunale ecologico;

− La predisposizione al fotovoltaico in copertura;

− Le pannellature in lana di roccia.

La realizzazione di quello che, per dimensione e modernità, si attesta come uno dei più importanti poli della quarta gamma a livello europeo ha comportato un investimento di 30 milioni di euro (inclusi i macchinari).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome