Epta presenta il secondo Bilancio di Sostenibilità

CSR Report

Il secondo Corporate Social Responsability Report presentato da Epta riconferma l'impegno del gruppo volto a salvaguardare le persone e l’ambiente. Un approccio responsabile, che quest’anno viene ulteriormente avvalorato da “Eptology, The Epta Way UP”, concept recentemente rinnovato, che sintetizza la vocazione dell’azienda nel mantenere al centro della propria strategia il cliente, incrementando le performance delle proprie soluzioni per affrontare con successo le sfide del mercato globale.

Il presente bilancio, livello C+ nell’applicazione delle linee guida del Global Reporting Initiative (GRI)* e certificato dall’Instituto TUV Austria Cert GmbH, attesta i risultati raggiunti negli ultimi dodici mesi ed illustra i prossimi step da seguire.

“Perseguire una crescita sostenibile per noi significa promuovere metodi e comportamenti che garantiscano un giusto equilibrio fra il consumo delle risorse disponibili e il loro impatto sull’ambiente, oltre che un miglioramento significativo della qualità della vita dell’intera collettività –afferma Sergio Chiostri, Amministratore Delegato e Presidente di Epta-.
In tal senso, il Gruppo crede fermamente in questo percorso di sviluppo condiviso e nell’importanza di certificare gli obiettivi conseguiti, riconfermando le proprie promesse nella massima trasparenza”.

L’innovazione e la ricerca, da sempre al centro del progresso aziendale, sono i driver che hanno reso possibile la realizzazione del nuovo banco verticale full glass GranVista per il marchio Costan e SkyView per Bonnet Névé. Massima visibilità dei prodotti, design esclusivo e merchandising multisensoriale, sono le caratteristiche principali di questa soluzione, che assicura un risparmio di energia pari all’11%, rispetto ai tradizionali banchi chiusi e del 62%, se paragonato a banchi aperti, con tenda notte.
Un'ulteriore svolta è rappresentata da Dynamic System, firmato da Eurocryor, tecnologia per l’esposizione e la conservazione della carne, che garantisce una diminuzione di peso medio di solo 0,12% rispetto ad un mobile tradizionale per la carne, che presenta un valore medio del 3% e una riduzione dei consumi del 20% rispetto ai modelli attualmente presenti sul mercato.

Altri due protagonisti nel CSR Report di Epta, sono da un lato la tecnologia EptaClima, impianto di gestione adattiva delle richieste di freddo alimentare e climatizzazione dello store, dall’altra EptaBlue Waterloop, sistema che converte ogni banco da unità remota in plug-in, grazie alla connessione plug&play ad un circuito chiuso ad acqua. Elevati i vantaggi in termini di efficienza energetica per entrambe le soluzioni (+20%), oltre che una diminuzione dell’indice TEWI del 43% e della carica del refrigerante del 75% per EptaBlue.

Alveo del progresso aziendale sono le persone, ulteriore asset di estrema rilevanza per il gruppo, che nel corso del 2013 ha erogato ai propri dipendenti 23.000 ore di training (12.000 in più rispetto al 2012), grazie ad una piattaforma di e-learning. In specifico, oltre ai corsi in sicurezza ed eco-sostenibilità, sono stati organizzati corsi linguistici, manageriali e di aggiornamento tecnico.

Infine, Epta promuove ogni anno, dei seminari volti a formare più di 250 professionisti presso il CO2 Training Centre di Epta in Inghilterra.
Fra i numerosi riconoscimenti ottenuti dal Gruppo spiccano il recente “Janus de l’Industrie 2013”, menzione eco-design, conferito al marchio Bonnet Névé per SkyView e il “Partner to Win Awards”, consegnato dal presidente di Unilever, Paul Polman, volto a premiare l’innovazione, la sostenibilità, la propositività nel creare valore e l’eccellenza operativa di Iarp. Un successo connesso alla realizzazione di nuovi banchi refrigerati per gelati, che assicurano una riduzione dell’inquinamento ambientale equivalente a 400.000 veicoli in meno in circolazione ed una riduzione dei costi energetici, di circa il 30%.

“A fronte dei dati dello scorso anno, sono orgoglioso di poter annunciare il raggiungimento di un primo grande traguardo: l’aumento fino al 33%, della presenza all’interno della nostra gamma, di soluzioni ad alta efficienza -annuncia Sergio Chiostri-. Un successo tangibile, che possiamo attribuire alla costanza e alla grande determinazione che accomuna tutte le persone che lavorano e collaborano con l’azienda. Continueremo ad impegnarci per aumentare sia il valore dell’energia rinnovabile utilizzata dal Gruppo, fino al 33%, sia l’efficienza energetica, nella misura del 5%, nei prossimi tre anni”.

Il secondo CSR Report di Epta è disponibile a questo link

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here