Esselunga elabora il progetto di fusione di Fudfina

Retail

Fudfina è una subholding di Supermarkets Italiani nata nel 2006, che controlla il 100% di Esselunga, stando a quanto riportato da MF, si sarebbe elaborato un processo di fusione che la porterebbe dentro a Supermarkets Italiani consentendo così "una semplificazione dei flussi finanziari all'interno del gruppo, nonchè il consolidamento di posizioni debitorie verso terzi in capo a Supermarkets Italiani con conseguente miglioramento del profilo di affidabilità".

Se confermata, l'operazione si inserirebbe all'interno di un processo di semplificazione, già avviato nel 2005, con la costituzione de La Villata S.p.A. Immobiliare di investimento e sviluppo con sede a Milano e capitale sociale pari a 45 milioni di euro che aveva come obietivo "la separazione delle attività commerciali dalla proprietà immobiliare" con il passaggio di quasi tutti gli immobili alla nuova società.

Il bilancio di Esselunga 2010 ha presentato vendite per 6.357,3 milioni (+ 5,0%). L'utile netto di gruppo è stato di 213,1
milioni contro i 187,6 milioni del 2009. L'andamento dell’utile netto tra i due esercizi è stato influenzato dall’effetto della contabilizzazione delle manifestazioni a premio richiesta dai principi
contabili internazionali. L’applicazione di questa metodologia ha
infatti impattato in maniera molto diversa nei due esercizi. Senza
questo effetto l’utile netto sarebbe diminuito a 197,3 milioni del 2010
dai 210,2 milioni del 2009.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome