La farmacia si specializza vegana

di Anna Zinola

Uno spazio ad hoc per vegetariani e vegani, nel quale trovare prodotti e servizi specifici. È questo il posizionamento della farmacia Boccaccio di Milano che è recentemente entrata a far parte del circuito PharmaVegana. “L’adesione al circuito non è puramente formale ma comporta un percorso di formazione articolato in più livelli, che è stato seguito da me e da alcuni dei miei collaboratori” spiega Paola Colombo, titolare della farmacia milanese. La struttura, che si sviluppa su circa 250 metri quadrati, offre un vasto reparto di alimenti veg. Si spazia dagli ingredienti (come le carrube, l’alchechengio e i semi di canapa) ai piatti pronti freschi (per esempio lo spezzatino di seitan, il gulash di tofu o gli arancini alle erbe). A questi si aggiungono gli integratori e i medicinali. “Dare il giusto rimedio a un vegano non è semplice – sottolinea Colombo – poiché bisogna conoscere in maniera approfondita la composizione dei prodotti. Per esempio se un vegano ha la tosse non puoi prescrivergli le caramelle al propoli, poiché sono a base di miele, ma devi proporgli un rimedio alternativo ugualmente efficace”. Il programma PharmaVegana comprende anche l’organizzazione di una serie di attività divulgative dedicate alla clientela. È il caso, per esempio, delle cene con degustazione, nel corso delle quali il farmacista illustra le regole e gli accorgimenti da seguire per un’alimentazione sana ed equilibrata, oppure del corso on line di cucina veg, al quale i clienti possono accedere gratuitamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here