Le ultime aperture di Upim

Aggiornamento 15 ottobre 2020

Prosegue il piano di espansione di Upim con nuovi negozi realizzati nei centri cittadini. L'ultima apertura è stata realizzata a Milano in Corso Buenos Aires. Il negozio è stato soggetto a lavori di restyling avviati al termine del lockdown.
Questo negozio vuole essere un luogo dove il cliente possa sentirsi a proprio agio come se fosse a casa, trovare una serie di prodotti e servizi che possano soddisfare le sue necessità quotidiane" afferma Massimo Iacobelli, direttore generale di Upim.

La struttura si sviluppa su un'area di 1.700 mq e impiega 23 persone. L'offerta spazia dall'abbigliamento all'home decoration, grazie al brand Croff.

Recentemente Upim ha realizzato anche le aperture di Riccione (800 mq), Cesena, Piacenza e Bassano del Grappa (Vi), questi ultimi sviluppati su superfici medie di 1.200 mq e con la tradizionale offerta che spazia dall’abbigliamento uomo, donna e bambino alla profumeria, e alla casa.

Spazio in assortimento anche ai brand Blukids Upim con collezioni per bambini e ragazzi che si distinguono per l’uso di cotone organico, cotone proveniente da coltivazioni Better Cotton Initiative e capi certificati OekoTex. Il marchio storico dell’home decoration Croff, dedicato al design contemporaneo con collezioni per la tavola, la cucina, il letto, accessori e complementi d’arredo, è stato completamente rivisitato.

Upim è un brand vicino alle famiglie -aggiunge Massimo Iacobelli- e alle esigenze concrete dei propri clienti, con prezzi competitivi e una qualità elevata. Nei nostri negozi proponiamo un’esperienza di shopping contemporanea, che si rivolge a un cliente attento, capace di mixare il desiderio con la necessità, la ricerca della qualità con il prezzo adeguato”.

Le misure anticontagio

In linea con le direttive nazionali, Upim ha adottato accorgimenti per la sicurezza di dipendenti e clienti. I capi resi saranno appartati per tre giorni, esaminati, igienizzati e successivamente rimessi in vendita. Sono, inoltre, stati installati dispenser con gel disinfettante all’entrata e alle casse, posizionate segnalazioni per evidenziare il distanziamento, barriere in plexiglass per proteggere la relazione fra cliente e personale nel momento della conclusione dell’acquisto. Sono infine stati aumentati i cicli di ricambio di aria, raddoppiati i turni di pulizia, mentre l’igienizzazione delle superficie piane e della casse avviene ad intervalli regolari nell’arco della giornata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome