Lidl Italia amplia il servizio antispreco di Myfoody

La partnership tra Lidl e Myfoody era stata avviata nel settembre del 2019 con il coinvolgimento di 55 punti di vendita dell'insegna attivi tra Milano, Bologna e Torino. Oggi il servizio offerto dall’app, creata per ridurre lo spreco alimentare, si amplia raggiungendo una rete di 120 strutture, quindi 65 in più rispetto all'avvio del servizio, in varie città tra cui Roma, Firenze, Genova, Palermo. Questa iniziativa rientra in un più ampio impegno da parte di Lidl nei confronti dell'ambiente.

Come funziona il servizio

L’attivazione del servizio nelle nuove città è prevista per inizio ottobre e permetterà agli utenti di visualizzare, attraverso l’app Myfoody, i prodotti prossimi alla scadenza resi disponibili con uno sconto del 30% all’interno degli store Lidl più vicini. I clienti potranno a questo punto recarsi in negozio e acquistare i prodotti contribuendo alla riduzione degli sprechi e, al tempo stesso, potendo risparmiare sui prodotti acquistati. A partire da novembre, sarà avviata, inoltre, un’attività di comunicazione digital congiunta con l'obiettivo di sensibilizzare i consumatori sulle tematiche dello spreco alimentare fornendo consigli pratici per adottare uno stile di vita sostenibile. Questa campagna di comunicazione prevede la presenza di proposte su specifici articoli di ortofrutta del mese, evidenziati all’interno delle rubriche proposte e condivise sul sito e i canali social di entrambi i partner. Questa scelta mira a valorizzare la stagionalità come scelta di consumo green promuovendo ricette regionali anti-spreco.

 

 

Le dichiarazioni

Il lungo isolamento dovuto all’emergenza sanitaria ha mutato le scelte di consumo degli italiani rendendoli più consapevoli rispetto alle scelte in fatto di acquisti alimentari. Basti pensare che nel periodo del lockdown, il cibo sprecato è calato del 25% rispetto all’anno precedente” afferma Francesco Giberti, Ceo e founder di Myfoody.

Alessia Bonifazi, responsabile comunicazione e Csr di Lidl Italia, aggiunge: “L’estensione del servizio a 120 punti vendita Lidl darà la possibilità ad un numero ancora più ampio di clienti di poter fare una scelta di acquisto consapevole, allungando la vita di molti prodotti alimentari”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome