Limoni porta su cloud tutti i pdv grazie a soluzioni Microsoft

Retail

Il recente rinnovamento dei sistemi informativi di Limoni è fortemente orientato verso le tecnologie Microsoft sia sul piano dell'infrastruttura, sia sullo sviluppo applicativo. La piattaforma Erp consiste in una verticalizzazione di Microsoft Dynamics NAV per il mercato retail e il database è costruito su Microsoft SQL Server. La nuova connettività MPLS ha oggi abilitato lo sviluppo di una nuova generazione di applicativi Web indirizzati alle necessità dei 500 punti di vendita diffusi sull'intero territorio nazionale. La scelta è caduta sui servizi cloud di Microsoft Windows Azure.

Scambio di informazioni tra sede centrale e pdv

“La nuova infrastruttura ci avrebbe consentito di erogare servizi via Web dalla sede centrale ai punti di vendita, ma volevamo evitare i rischi legati ai carichi difficilmente prevedibili sulla banda dati e sulle risorse hardware, visto il gran numero di negozi e la potenziale quantità di applicazioni utili alla rete commerciale -spiega Enrico Andrini, direttore IT di Limoni-. Desideravamo inoltre sperimentare modalità innovative di distribuzione delle funzioni applicative e abbiamo ritenuto che Windows Azure costituisse la soluzione ideale sul piano delle prestazioni e della convenienza economica”.
In breve tempo le nuove applicazioni cloud hanno aumentato e valorizzato lo scambio di informazioni fra sede centrale e punti di vendita.

Nessuna difficoltà nella migrazione

Il dipartimento IT di Limoni ha sottoscritto i servizi della piattaforma Windows Azure e ha immediatamente cominciato a sperimentare lo sviluppo di applicazioni personalizzate per i punti di vendita.
Tutte le procedure utilizzate in precedenza dalla rete commerciale sono state progressivamente migrate sulla piattaforma Windows Azure, fra cui i moduli per l'acquisizione e la manutenzione degli asset di negozio e l'applicazione business-critical con la quale il punto di vendita riceve e sceglie le proposte d'ordine inviate dalla sede centrale.

Maggiore efficienza e costi di esercizio minimi

L'adozione dei servizi cloud computing di Microsoft ha consentito al dipartimento IT di verificare rapidamente come Windows Azure costituisca una soluzione applicativa affidabile, economica e facilmente scalabile. Sul fronte dei benefici di business si è rilevato come la nuova applicazione per la gestione degli ordini abbia consentito di ridurre da oltre tre giorni a meno di 16 ore il tempo fra la proposta d'ordine e la logistica di magazzino.

Interrogare in tempo reale il database centrale

Il punto di vendita può inoltre interrogare in tempo reale il database centrale utilizzando un'interfaccia uniforme che elimina le complessità di utilizzo. La maggiore disponibilità di informazioni consente ai negozi di conoscere in tempo reale la disponibilità dei prodotti e gli addetti alle vendite sono in grado di indirizzare i clienti verso un altro punto di vendita nel caso un articolo risulti esaurito.
Infine, il servizio storage di Windows Azure ha permesso di mantenere costantemente aggiornato il manuale operativo dei punti di vendita, che risulta oggi più facilmente fruibile dal personale dei negozi.

Performance costanti

“La piattaforma Windows Azure ci ha permesso di sviluppare applicazioni utilizzate da 500 punti di vendita eliminando le difficoltà legate alla previsione dei carichi sulla nostra rete, evitando di aumentare la capacità del Web server e garantendo performance costanti -sottolinea Enrico Andrini-. L'investimento è risultato contenuto in poche migliaia di euro che i soli risparmi di tempo sul processo logistico hanno compensato nelle prime settimane. Il costo per i servizi cloud è molto ridotto anche semplicemente a confronto con l'ipotesi di acquisizione dell'hardware necessario alle nuove applicazioni, mentre il time-to-market dei nuovi servizi risulta praticamente immediato”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome