L’innovazione salverà tutti. Attese negative inceppano il sistema

In diretta da L'inkontro Nielsen

Pensieri positivi quelli espressi da Innocenzo Cipolletta, presidente delle Ferrovie dello Stato, intervenuto in veste di economista su “Le sfide da affrontare per agganciare la ripresa e uscire dalla crisi che attanaglia il mondo”. “Nel '73, dopo lo shock energetico, pareva che il petrolio stesse per finire e il sistema con lui. Invece, negli anni 90 c'è stato il recupero più forte di sempre”. Contano pure gli umori: “Se gli atti d'acquisto sono rimandati nel tempo da attese negative tutto s'inceppa”. Sarà proprio l'innovazione la via d'uscita: “Ict e tecnologia digitale hanno rivoluzionato la nostra vita e i sistemi di produzione imponendo il ricambio di molti beni ancora funzionanti”, ha aggiunto portando ad esempio il salto dalla fotografia analogica a quella digitale. Ma l'innovazione continuerà? Cipolletta è convinto di sì: “Schiere sempre più ampie di ricercatori sono al lavoro nel mondo su biotecnologie, nanotecnologie e nuovi materiali. E le tecnologie di comunicazione ne diffondono i risultati in maniera sempre più rapida”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome