Luxottica cede il 7% delle azioni

Produttori

Essere liquidi oggi è una priorità assoluta per le imprese e così Luxottica, che pure non ha certo problemi di finanziabilità, sta cercando risorse fresche al di fuori del canale bancario. La scelta annunciata è quella di vendere 33 milioni di azioni, equivalenti al 7% di Luxottica (di cui attualmente Leonardo Del Vecchio detiene il 66,1% del possesso tramite la società veicolo Delfin) con l'obiettivo di ricavare un miliardo di euro, se la vendita avverrà al valore di 29 euro per azione, livello a cui quotava il titolo all'annuncio. All'indomani però il prezzo è sceso di circa il 6%.

Strategia
L'offerta è rivolta a investitori istituzionali e avverrà in un lasso di tempo di tre mesi. Del collocamento si occuperanno Goldman Sachs e Unicredit. Luxottica ha fatto sapere che non saranno messe sul mercato altri quote e che quindi l'operazione non prelude a una cessione della maggioranza. Lo scopo è invece quello, come ha dichiarato il ceo Andrea Guerra (nella foto) di trovare nuovi soci di peso per garantire una migliore stabilità sul medio e lungo termine

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome