Ovs, cresce la rete e aumentano le vendite

OVS MILANO BUENOS AIRES_8444

Ovs chiude il bilancio del primo semestre del 2016 registrando vendite nette pari a 640,1 milioni di euro, in aumento del 4,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, trainate dallo sviluppo del network.

Risultati. La posizione finanziaria netta è pari a 321,7 milioni di euro, dopo il pagamento di 34,1 milioni di dividendi a giugno 2016.  L’Ebitda è pari a 75,1 milioni di euro con un’incidenza dell’11,7% sulle vendite nette, in miglioramento di 7,4 milioni di euro, ovvero del +10,9%. Le vendite totali sono aumentate di 29,0 milioni, o +4,7%, con un contributo positivo portato dallo sviluppo della rete, mentre il perimetro a parità (-2,9%) ha sofferto per un negativo andamento climatico soprattutto nel mese di maggio, mese che lo scorso anno aveva avuto un andamento molto favorevole. Il risultato ante imposte, pari a 44,5 milioni di euro, migliora di 7,0 milioni ovvero il +18,7% rispetto al primo semestre del 2015. Al 31 luglio 2016, dopo il pagamento di 34,1 milioni di dividendi avvenuto nel corso del mese di giugno, la posizione finanziaria netta del Gruppo è pari a 321,7 milioni di euro, sostanzialmente stabile rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente. In particolare, nel semestre la rete è aumentata di 12 DOS full format e altri 58 negozi, prevalentemente negozi kids in franchising. Nella prima parte del secondo semestre è proseguita l’attività di sviluppo del network che cresce ad oggi di ulteriori 31 punti di vendita, di cui 5 full format DOS.

Cresce Upim. Si registra inoltre una crescita di Upim le cui vendite sono aumentate del 7,2% (+6,8 milioni). L’ebitda è pari a 75,1 milioni di euro  (11,7% sulle vendite nette), in incremento di 7,4 milioni (+10,9%) rispetto ai 67,7 milioni nello stesso periodo del 2015 (11,1% in termini di incidenza sulle vendite nette).

Attività strategiche. Tra le iniziative messe in atto per valorizzare la crescita si annoverano, a livello di supply chain, lo

Stefano Beraldo ad Ovs
Stefano Beraldo

spostamento del sourcing verso Paesi a più basso costo, e a livello distributivo in-season replenishment e post-distribuzione. Inoltre è stata attivata, secondo quanto spiega l’azienda, un’attenta gestione dei costi.

“La nostra strategia di consolidamento del mercato italiano e le nostre priorità rimangono invariate, mentre continua lo sviluppo nei mercati esteri. – spiega l’amministratore delegato, Stefano Beraldo - L’investimento di minoranza in Sempione Retail recentemente annunciato e il relativo potenziale accordo commerciale con Charles Vögele costituiscono un’importante opportunità commerciale per l’internazionalizzazione del marchio OVS a fronte di un limitato impegno finanziario di CHF14,1 milioni da parte del gruppo. Riteniamo che la validità della nostra strategia, evidenziata dalla forte crescita degli ultimi anni, continuerà ad assicurare una crescita sostenibile e remunerativa per i nostri azionisti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here