Pascar (Coralis) valorizza del territorio prima di tutto

pascar

Il gruppo punta tutto sul territorio di appartenenza sviluppando progetti legati alla coltivazione di prodotti destinata alla vendita nei propri supermercati. Prendendo spunto da un progetto già intrapreso da un altro socio del consorzio, Luigi Gianatempo, attivo con 11 supermercati La Prima -I Mercati di Città nel foggiano, Pascar (Consorzio Coralis) intende coltivare prodotti a km.zero. Attualmente l'insegna opera in Puglia, a Taranto, San Giorgio Jonico, Grottaglie, Crispiano e Statte.
In attesa di sviluppare questa iniziativa, però, Pascar sta attuando una politica di valorizzazione delle specialità territoriali per dare supporto concreto ed economico all'area geografica in un orbita la sua rete vendita.

La nostra è un’attività tarantina, ha i colori rossoblù nel suo brand e contribuisce ad alzare il prodotto interno: vendiamo e acquistiamo i prodotti della nostra terra, mozzarelle, biscotti, frutta del territorio, sicuramente contribuiamo a far crescere le aziende presenti sul territorio, così che queste possano proseguire nella loro politica di investimenti assumendo personale del posto -dichiara Carmine Passarelli, figlio di Egidio Passarelli che con la moglie e l’altro figlio Giuseppe gestiscono il Gruppo Pascar-. Massima attenzione a dove facciamo la spesa e cosa acquistiamo: se acquistiamo prodotti locali diamo una mano alla crescita della nostra provincia e dei comuni limitrofi e contribuiamo alla creazione di nuovi posti di lavoro”.

Alla base della filosofia dell'insegna dunque c'è l'intenzione di acquisire sempre più prodotti locali “per una ricaduta economica sulla provincia e nei comuni limitrofi”. Carmine Passareli aggiunge: “Servizi e massima qualità, dare il meglio significa crescere”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome