Penny Market lancia la linea MyBio Bellezze Naturali

insegna Penny market

Alimenti ‘speciali fuori, perfetti dentro’. In questo claim si racchiude il concetto alla base della linea biologica MyBio Bellezze Naturali lanciata da Penny Market che ha deciso di puntare su prodotti non per forza perfetti esteriormente ma sani e naturali. La linea comprende patate, limoni, zucchine, carote, pomodori a grappolo, mele, tutti biologici, italiani e con packaging biodegradabile e compostabile.

Siamo orgogliosi di presentare la nuova linea MyBio Bellezze Naturali che è solo l’ultimo tassello di un approccio più vasto legato alla sostenibilità – spiega Gotthard Klingan, amministratore delegato di Penny Market - Quest’ultima iniziativa rappresenta una strada per incidere in profondità nella lotta allo spreco, permettendoci al contempo di garantire ai consumatori un assortimento di prodotti alimentari genuini e naturali”.

L’operazione si colloca nel più vasto progetto che l’insegna sta portando avanti in collaborazione con Osservatorio Food Sustainability del Politecnico di Milano e Banco Alimentare. Obiettivo comune è lotta allo spreco, oltre che recupero di eccedenze da distribuire alle sempre più numerose persone che versano in uno stato di povertà. Si punta inoltre sulla promozione di una corretta cultura della nutrizione, sulla tutela dell'ambiente e la riduzione dei rifiuti.

Giulia Bartezzaghi, ricercatrice dell’Osservatorio Food Sustainability del Politecnico di Milano, spiega: “Secondo i nostri dati, nella fase di produzione sono generati due milioni di tonnellate di eccedenze, di cui l’86% diventa spreco con un costo economico pari a 1 miliardo di euro l’anno. Una delle cause dello spreco è riconducibile alla non conformità agli standard di mercato: ciò significa che i prodotti sono perfettamente edibili e conformi ai requisiti di legge in materia di sicurezza alimentare, ma per motivi essenzialmente estetici sono preventivamente scartati, prima ancora di entrare nel circuito della distribuzione e non arrivando neppure a scaffale”.

Andrea Giussani, presidente Fondazione Banco Alimentare Onlus, aggiunge: “Da anni collaboriamo con le persone di Penny Market, per il recupero di eccedenze alimentari non deperibili e fresche; inoltre, lo scorso anno, con il progetto ‘Dona un SorRISO!’, Penny Market ha devoluto a Banco Alimentare 15.000 chili di riso, pari a 150.000 porzioni.  Nella lotta allo spreco di cibo, siamo lieti di vedere crescere ogni iniziativa contro la cultura dello scarto e la sua limitazione in ogni segmento della filiera, proponendo stili di consumo più sostenibili e rispettosi del lavoro dell’uomo”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome