PittaRosso, una delle più grandi catene italiane di calzature e accessori per tutta la famiglia, ha chiuso il 2016 con fatturato di 345 milioni di euro, +25% rispetto al 2015. Un risultato che, fa sapere l'azienda, conferma un quinquennio caratterizzato da un incremento delle vendite superiore al 20%, trainato dal'apertura di nuovi punti vendita: PittaRosso ha oggi 200 negozi in Italia, Francia, Croazia e Slovenia, e prevede 30 inaugurazioni fra Italia e Francia.
"Le nuove aperture rispondono a due obiettivi -commenta Andrea Cipolloni, amministratore delegato di PittaRosso– consolidare la presenza in Italia, dove il potenziale di sviluppo è ancora altissimo, e portare avanti l'espansione in Europa avviata negli ultimi anni, in particolare in Francia".

Andrea Cipolloni amministratore delegato PittaRosso
Andrea Cipolloni amministratore delegato PittaRosso

Per rafforzare la conoscenza del marchio (già di per sé noto), PittaRosso ha siglato un accordo biennale con Ducati Corse, in base al quale il marchio PittaRosso figurerà sulle tute e sulle moto dei due piloti del Team Ducati, Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso, e dei collaudatori Michele Pirro e Casey Stoner.

Il nuovo "store" di Verona
Con l'imminente (30 marzo 2017) apertura nel centro commerciale Adigeo a Verona (il 4° PittaRosso nella provincia scaligera), PittaRosso rafforza la presenza dell'insegna in Veneto, regione nella quale conterà, con il nuovo negozio nella galleria di Adigeo, 23 punti di vendita.
Adigeo, primo centro commerciale nel comune di Verona, si trova a 500 metri dallo svincolo autostradale di Verona Sud, su una delle strade principali che conduce al centro storico, distante circa 3 km.
Il nuovo PittaRosso, che si sviluppa su 900 mq e prevede 5 nuove assunzioni, propone il tipico assortimento della catena (calzature uomo, donna e bambino) con focus particolare  sulle calzature sportive. Ospiterà al suo interno un corner Geox.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome