#Retailinprimalinea Coop Alleanza 3.0: strategie verso il cambiamento

"Sono un inguaribile ottimista e spero che questa difficile situazione che stiamo vivendo cambierà in meglio alcuni dei nostri approcci al mercato -spiega Adriano Turrini, presidente di Coop Alleanza 3.0-. Siamo una cooperativa e, come tale, sentiamo la responsabilità di fare la nostra parte in questo momento per i nostri soci per le persone che lavorano in cooperativa, ma soprattutto per la tenuta della coesione sociale, consapevoli che il coronavirus sta ridisegnando le nostre priorità e il nostro modo di lavorare, offrendoci anche inedite opportunità di cambiamento che sembravano impossibili solo qualche giorno fa".

 

Il risultato di questo ragionamento sono una serie di attività che toccano direttamente i soci  e i clienti, i dipendenti, la filiera logistica, i fornitori.

In particolare, per quanto riguarda facilitare la spesa, a operazioni più tradizionali come il blocco prezzi sui prodotti confezionati (per 2 mesi), una convenienza quotidiana sulla spesa di base attraverso i prodotti sia a marchio Coop sia brand industriali (400 item), esposizioni privilegiate per prodotti di uso quotidiano per velocizzare la spesa, l'introduzione di kit prestabili (con comfort kit anche per per il servizio a casa con coop), per ridurre ulteriormente code e attese, Coop Alleanza 3.0 ha deciso di attivare:

  • il servizio Cod@Casa, che sarà attivo nei prossimi giorni e che, tramite app (utilizzata anche da Coop Lombardia e Coop Liguria) permette di calendarizzare a ogni cliente l'accesso ai negozi della rete, scegliendo la fascia oraria in cui si intende fare la spesa con una conferma di prenotazione. Ovviamente sono mantenute le garanzie sul rispetto delle distanze di sicurezza;
  • il servizio di Click&collect, attivato in fase sperimentale in 3 negozi nell'area emiliana.

 

Cresce l'eCommerce

"Stiamo lavorando a tutto campo anche sul fronte delle garanzie ai nostri dipendenti oltre che attuando iniziative di sostegno per le filiere, soprattutto quelle italiane e in particolare dei freschi -aggiunge Turrini-. Allo stesso tempo stiamo affrontando anche il rafforzamento dell'eCommerce, nel quale siamo passati da 1.500 ordini al giorno a oltre 15.000, con esigenze di organizzazione che non sono solo tecnologiche, ma anche di personale, che, in ogni caso abbiamo assunto proprio per garantire un servizio più adeguato. Sono anche convinto che, finita questa situazione, un certo numero di consumatori, che ora non si possono quantificare, continueranno a usare la spesa online. E noi dobbiamo tenerne conto".

 

Andamento della rete

Un'ultima battuta sull'andamento della rete e sui risultati finanziari. "Nel febbraio dello scorso anno ci siamo impegnati con un piano programmatico preciso -chiarisce Turrini-. Un piano che ha cominciato a dare i suoi frutti a livello di csh flow e di turn around. Già da aprile dello scorso anno, la situazione è migliorata, facendo segnare un'inversione di tendenza, nonostante il peso degli iper (50% del nostro fatturato) e il loro complesso andamento. Ad oggi, tanto negli ipermercati quanto nella rete dei supermercati, stiamo registrando performance positive, anche superiori al mercato e siamo convinti di avere individuato le strategie corrette per recuperare tutte le situazioni difficili".

Andamento rete Coop Alleanza 3.0 a rete omogenea marzo 2020 vs ap

Ipermercati Supermercati
Mercato - 7,3 14,3
Coop Alleanza 3.0 -3,3 21,6

 

Andamento rete Coop Alleanza 3.0 a rete omogenea 30/12/2029-29/3/2020 vs ap

Ipermercati Supermercati
Mercato - 2,8 7,6
Coop Alleanza 3.0 0,3 10,7

Fonte: elaborazioni aziendali su dati Nielsen Like4like. Sono esclusi i PetStore

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome