Riconoscere ed eliminare gli infestanti che mettono a rischio il business delle aziende

Topi, insetti, volatili rappresentano un pericolo sanitario e ma anche per gli affari. Ne abbiamo parlato nel webinar con Ester Papa, tecnhical manager di Rentokil che ha anche dato interessanti consigli su come riconoscere in anticipo la presenza degli infestanti

Si è concluso con il webinar "Un passo avanti agli infestanti", che abbiamo trasmesso il 24 novembre, in collaborazione con gli esperti di Rentokil Italia, il percorso alla scoperta degli infestanti più comuni che si possono trovare nelle aziende e come è possibile riconoscerli, difendersi, ma anche mitigare i rischi di una loro presenza con azioni preventive.

Il Pest Control diventa più eco friendly

Anche un settore come quello della disinfestazione e del pest control può prevedere interventi meno impattanti per l’ambiente, normative a livello europeo infatti stabiliscono già la riduzione del numero di molecole attive registrate, la crescente richiesta di prodotti ad alto valore nutrizionale e privi di residui tossici, la diffusione di metodi alternativi a quello chimico e non ultimo il benessere animale. Il Regolamento (UE) 528/2012 è il riferimento e riguarda l’immissione sul mercato e l’uso dei prodotti biocidi, che vengono utilizzati per proteggere gli esseri umani, gli animali, i materiali o i fabbricati dagli organismi nocivi, attraverso l’azione dei principi attivi in essi contenuti. Si è stabilito per esempio che la durata dell’esposizione di esche tossiche in aree esterne deve essere sempre limitata a 35 gg (5 settimane).

È importante infatti sapere che l’uso permanente dei rodenticidi è una delle cause della contaminazione della fauna selvatica da sostanze anticoagulanti: infatti, molti piccoli mammiferi sono di fatto in grado di penetrare all’interno delle “bait stations” alimentandosi delle esche tossiche. Per questo il processo della valutazione del rischio diventa un passaggio imprescindibile per mettere in campo tutte le azioni necessarie a mitigare i rischi dalla presenza di infestanti anche con prodotti che non danneggino l’ambiente. si programmi a seconda dell’infestante coinvolto, parliamo per esempio del Mosquito Program con trattamenti biologici per combattere zanzare e insetti volanti che tutelano l’ecosistema e la biodiversità, oppure la lotta integrata con l’utilizzo mirato di parassitoidi, che permettono di eliminare o tenere basso il rischio. Tecniche di confusione sessuale, efficace sostituto al bromuro di metile, sono infine una strategia di lotta e di contrasto ad alcuni insetti delle derrate alimentari come i lepidotteri, ideale per l’uso nelle industrie di trasformazione alimentare e nei magazzini di stoccaggio di prodotti alimentari evitando di utilizzare sostanze tossiche.

Ascolta le puntate della serie podcast PestBusters

Oltre al webinar, vi ricordiamo anche le quattro puntate della serie podcast "PestBusters", che potete ascoltare anche sulle principali piattaforme.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome