Selfridges: la leva strategica del fashion renting

Il noleggio di abiti e accessori sta sempre più spesso ritagliandosi fette di mercato importanti. Nel caso specifico, Selfridges, che ha già sperimentato questa formula in passato avviando sinergie con partner specifici, ospiterà, stando a quanto scrive Pambianco, Hurr, piattaforma di noleggio della moda e del lusso che per sei mesi si insedierà nella struttura. Hurr coniuga in questo modo online e offline creando un contatto diretto con i propri clienti che in questo modo avranno la possibilità di toccare con mano i prodotti da noleggiare.

Il pop-up store, attivato nei giorni scorsi, è situato al terzo piano del grande magazzino di lusso e propone un assortimento che prevede una linea di 200 pezzi disponibili anche sul sito web, proposti in rotazione su base settimanale. L’offerta comprende abiti, accessori, capispalla, noleggiabili per un periodo 7 giorni. Questo spazio però è stato pensato anche come luogo in cui condividere informazioni e opinioni o formarsi su temi scelti ad hoc. Nel corso del semestre saranno, infatti, organizzati workshop interattivi, sessioni di styling e tavole rotonde sulla moda sostenibile e sulle modalità di affermazione di un marchio online.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome