Le soluzioni Amtek e Custom per l’eCommerce di Coop

La multinazionale di Parma, specializzata in stampa e scansione, ha sviluppato dei dispositivi tecnologici che consentono gli acquisti in autonomia rispettando il distanziamento sociale

Evitare le code e distanziamento sociale: il Coronavirus ha modificato non solo i consumi ma il modo di fare la spesa. E le soluzioni proposte dalle aziende tecnologiche portano in una direzione ibrida, tra eCommerce e retail tradizionale. L’esempio arriva da Custom che con Amtek ha sviluppato alcune soluzioni per Coop per esempio per il servizio Drive.

La soluzione per Coop, frutto della collaborazione con Amtek, si poggia sull’eCommerce del retailer. Si chiama Kiosk Coop o Kiosk Coop light: la prima è nata anche per un'installazione all'aperto, la seconda destinata ai piccoli punti vendita. ll cliente fa la spesa pagando online oppure nel momento del ritiro al punto vendita, facendosi riconoscere attraverso il QRcode o Pin ricevuto sullo smartphone. Il sistema fa scegliere la fascia oraria, informando direttamente l’utente sul proprio turno in modo da annullare completamente la coda. Soluzioni di questo tipo, operative, sono già una trentina tra Piemonte e Liguria. Le installazioni dei Kiosk Coop possono essere in due distinte configurazioni: modalità Drive o Darkstore.

coop driveNella prima il cliente si affianca con l’automobile al Kiosk Coop Amtek come fosse un casello autostradale e procede al check out restando seduto sul sedile. Il sistema comunica in quale piazzola parcheggiare e al terminale dell’operatore le informazioni delle spesa relativa al cliente. Entro qualche minuto, l’operatore consegna la spesa direttamente nella piazzola. Nella modalità Darkstore, il cliente parcheggia l’auto in una qualsiasi piazzola disponibile del sito (sono tutte numerate) e si reca presso uno dei Kiosk Coop Amtek per eseguire il check out. E indica presso quale piazzola ha parcheggiato, dove gli verrà consegnata la spesa. In qualsiasi configurazione i Kiosk Coop Amtek hanno la funzione ‘Aiuto’ in caso di difficoltà. Premendo il pulsante ‘Chiama un operatore’, ci si mette in contatto con un addetto Coop, il quale può dare supporto direttamente da remoto.

Alessandro MastropasquaFondata a Parma nel 1992, è una hi-tech solution, Company, di proprietà italiana, specializzata in stampa e scansione. Un player di riferimento in tutto il mondo per il mercato retail. Mercati sinergici sono, poi, trasporti, lottery, banking, entertainment, settore industriale e self-service. Cinque stabilimenti e sei software lab per una produzione di 1,2 milioni di pezzi. Ben 30 brevetti, grazie al lavoro di 200 ingegneri e 100 sviluppatori. Un fatturato cresciuto negli ultimi dieci anni da 40 a 183 milioni di euro.  “Per il 40% la nostra vocazione è retail -spiega Alessandro Mastropasqua, responsabile comunicazione Custom Spa-, in questo momento c’è grande interesse per tutto ciò che permette il distanziamento sociale e come evitare la coda. Abbiamo due case history in atto, con Amtek: si tratta di kiosk e vending. Da quando è partito il lockdown, la richiesta è cresciuta del 700%. Oggi la gdo è sotto pressione: avere soluzioni eCommerce che ti permettono di fare la spesa con lo smartphone e, in alcuni casi, senza scendere dalla macchina, è un forte plus”.

Pharmalocker per le farmacie

Pharmalocker“Oggi gdo e farmacie stanno aumentando il business. Per quest’ultime stanno andando moltissimo le vending, i distributori automatici”. Il Pharmalocker è un dispositivo verticale che consegna prodotti nel locker con il minor contatto possibile. Anche in questo caso il cliente acquista direttamente online attraverso una app. Una volta pronta la spesa riceve un messaggio (Pin o QRcode) e senza code può andare a ritirare quanto ordinato. Per l’apertura notturna c’è un monitor che dialoga con l’operatore e una serie di paratie mobili e vetro di protezione per consegnare i prodotti.

“Sono diffusi e richiesti in tutta Italia e aumentano anche la sicurezza di notte”. Il dato interessante è che 75% di chi ha comprato online nell’ultimo mese non lo aveva mai fatto prima. Kiosk e locker possono pertanto ampliare l’offerta, dando respiro all’home delivery andato in tilt nell’organizzazione dei sistemi di logistica a causa del forte accesso ai siti di eCommerce.

Data intelligence e big data

Ma Custom offre anche soluzioni in altri ambiti. Come data intelligence e big data.  “Tutta la filiera è oggi sotto pressione. Fondamentale è garantire il transito e la movimentazione delle merci e avere un’analisi di quello che è presente nel magazzino, cosa arriva ed esce e dove si trova. Da due anni abbiamo lanciato device sempre connessi di data intelligence, da usare anche in luoghi non coperti da rete. Sono utilissimi per aziende con magazzini molto ampi senza avere bisogno del wi-fi. Nel mondo del punto cassa siamo poi stati innovatori -aggiunge-. Tutti parlano di big data ma pochi li sfruttano in modo trasversale. Ci sono negozianti che fanno ancora inventari a mano. Utilizzando invece computer mobile, pistole barcode, lettori scanner, con software collegati, in poco tempo si hanno sottomano inventari e carico e scarico prodotti. Sono prodotti semplici che però in Italia devono ancora crescere molto. Ne abbiamo sviluppati diversi, che portano valore aggiunto”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome