Stradella diventa la città del libro

Retail

Una coincidenza forse non casuale: ieri Rcs libri era presente all'inaugurazione della Città del libro di Stradella, nell'Oltrepo pavese,  la maggiore piattaforma logistica per la distribuzione di libri in Europa, oggi ha annunciato il lancio in grande stile delle vendite di e-book. Evidentemente si sta scommettendo sul fatto che il digitale porterà vendite aggiuntive a quelle dell'editoria tradizionale senza sottrarre mercato. Una scommessa, per onor del vero,  sulla quale le esperienze in altri settori non autorizzano un eccesso di ottimismo.

La piattaforma
La struttura, realizzata da Ceva Logistics, ha comportato un investimento di 65 milioni di euro
8 mesi di realizzazione è destinata a movimentare a regime oltre 90 milioni di libri, la metà del consumo editoriale del nostro Paese. La sede è collocata in posizione
centrale rispetto ai traffici logistici nazionali che si articolano lungo l'asse
Nord‐Sud ed Est‐Ovest, l'uscita autostradale dalla A21 è a circa un chilometro.
Il nuovo magazzino impiegherà 200 addetti per distribuire
prodotti editoriali in 4.000 punti di consegna in tutta Italia.
La parte immobiliare è stata curata da Akno Business Parks: è prevista la realizzazione di
ampliamenti in termini di superficie in tempi ridotti, passando dagli 80.000 metri quadrati iniziali a
oltre 150.000. Il magazzino di Stradella è all'avanguardia anche dal punto di vista della sostenibilità: sarà operativo entro l'anno un impianto fotovoltaico di oltre 35.000 moduli, corrispondente ad un'area di circa 6.500 metri quadrati, che permette di produrre ogni anno 3.780 MWh, pari al consumo di 2.000
unità abitative, con un risparmio di circa 1,6 milioni di kg di emissioni di CO2.
Oltre a Rcs, la piattaforma servirà Messaggerie Libri e Pearson.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome