Sul mercato almeno 50 centri commerciali

Secondo le stime Jones Lang LaSalle sul mercato ci sono in vendita (o potenzialmente in vendita) circa 50 centri commerciali e retail park per un controvalore di 5,4 miliardi di euro. Il prezzo medio di vendita per asset è di 77 milioni di euro. che comprende anche retail park ecc.
I 5,4 miliardi si distribuiscono tra prodotto “core” (18%), “core plus” (30%), “value added” (38%), “opportunistico” (14%).

Prima i "prime"
I centri commerciali “prime” in Italia sono circa una decina. Secondo JLL “una tendenza in essere e che non cambierà nei prossimi 12 mesi - aggiunge Davide Dalmiglio, responsabile capital markets Italia di JLL - è che tutti gli investitori attivi cercano opportunità tra gli asset nella classe dei 100 milioni, una dimensione molto rara trovare. Per questo motivo si creano tensioni sui prezzi con una domanda core ben superiore all’offerta. Per questo prevediamo un decremento nei tassi di rendimento netti. Nel prime stiamo decidendo di riveder eal ribasso le stime di yiedl verso il 6% netto. Per i secondari di buon livello o core plus la tendenza è riavvicinarsi verso il 7% netto”.
Gli investitori teoricamente pronti a investire in Italia nelle asset class dei centri commerciali/retail park/Foc potrebbero trasferire sulle transazioni un volume di 20 miliardi (12 dei quali di puro equity). L'interesse a investire trae uno dei suoi impulsi dalla nuova legge sblocca-affitti valida per le grandi locazioni (valore superiore ai 250.000 euro) che ridurrebbe i vantaggi dei retailer dando più garanzie alla proprietà. Per i centri commerciali le cose dovrebbe rimanere più o meno inalterate, visto che da molti anni è invalso il contratto d'affitto di ramo d'azienda, strumento più flessibile della tradizionale locazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome