Tonno in scatola, promosso e ormai maturo

Uno dei mercati Lcc più imponenti per dimensioni, ma sempre più commodizzato come evidenzia il dato “monstre” della pressione promozionale: 53%. Il mercato del tonno è rimasto negli ultimi mesi sostanzialmente fermo quanto a vendite a valore (-1,2% la flessione) e volumi (-1,3%). Oggetto dell'analisi di Symphony IRI che riportiamo sono i tranci di peso fino a 300g, che comunque rappresentano l'80% di un mercato che ormai presenta tutti i segni della maturità e che richiede ai produttori idee nuove per riuscire a sganciarsi da una logica del prezzo più basso che finisce per svilire la marca. Bisogna d'altro canto ricordare che la stasi di vendite registrata negli ultimi mesi fa seguito ad anni di crescita incessante e che i plus di prodotto sono tali da garantire costanza di vendita anche nel futuro: praticità, basso costo a porzione e naturalità dei componenti sono caratteristiche sempre più apprezzate. A remare contro il business dell'industria c'è, invece, la lunghissima conservabilità e la facilità di stoccaggio che favoriscono come per pochi altri prodotti l'acquisto in grandi quantità quando il prodotto è in offerta. A fare la spese della fortissima promozionalità sono le Pl, che dopo l'impetuosa crescita degli scorsi anni sono, caso pressoché unico nel largo consumo, in diminuzione: 16.6% a valore (-0,4% su base annua); 18,6% a volume (-1,6% nei 12 mesi).

Per saperne di più scarica il pdf ...

Allegati

/wp-content/uploads/sites/7/2014/10/423_16.pdf” target=”_blank”>Tonno in scatola, promosso e ormai maturo
Mercato | Gdoweek | 2 maggio 2011 |

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome