Unicomm e MaxiDi danno vita a Unimax

Presidente Gruppo Selex

Nasce un nuovo polo commerciale all’interno di Selex Gruppo Commerciale: Unimax, un progetto e un’iniziativa a due tra MaxiDi di Belfiore (Vr) e la vicentina Unicomm, che già collaborano da ben 40 anni. I due gruppi fanno capo alle famiglie venete Brendolan e Cestaro, occupano oltre 13.000 addetti e hanno sviluppato nel 2014 un fatturato di 4,1 miliardi di euro, con una rete di 1.110 punti di vendita fra i quali 25 ipermercati, 259 supermercati e 64 cash&carry. La superficie di vendita supera il milione di mq distribuiti in 12 regioni, con una quota di mercato superiore al 4,5%.

Il contesto e le ragioni della partnership
Il settore distributivo in Italia si trova in una fase di forte trasformazione accelerata da una crisi che, negli ultimi 6-7 anni, ha fatto abbassare definitivamente le saracinesche a 120 supermercati, dimezzando gli investimenti della distribuzione e ridefinendo le quote di mercato. I gruppo esteri presenti da anni in Italia hanno perso un miliardo di fatturato,  e alcuni (per esempio: Rewe-Billa) hanno abbandonato l’Italia.

Presidente Gruppo Selex
Dario Brendolan, Presidente Gruppo Selex

“La crisi ha prodotto un grosso cambiamento e il futuro va affrontato con criteri e mezzi diversi – commentano Dario Brendolan e Marcello Cestaro, presidenti dei due gruppi promotori dell’iniziativa – soprattutto recuperando efficienza e risparmio da trasferire al cliente”.

Investimenti: 200 milioni in tre anni in nuovi negozi
Unimax inizia la propria attività condividendo da subito i piani commerciali e di marketing del 2015, avviando un percorso di sinergie logistiche, informatiche e gestionali. La gestione commerciale e marketing è affidata a Stefano Brendolan e Giancarlo Paola, quest’ultimo già direttore commerciale di Unicomm e ad Gmf-Unicomm.
I due gruppi investiranno 200 milioni di euro nel prossimo triennio tra nuove aperture e ammodernamento della rete esistente.
MaxiDi e Unicomm sono le prime due imprese di Gruppo Selex, terzo operatore della grande distribuzione italiana, con 16 imprese regionali associate che gestiscono oltre 2.400 punti di vendita, con 31.000 addetti complessivi, per un fatturato al consumo 2014 di quasi  9 miliardi di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here