Viaggiator Goloso, un cammino fatto di scelte e di filosofia

Non lo definiremmo un catalogo quello del Viaggiator Goloso, edizione 2018, piuttosto un
manifesto. Un manifesto del fare perchè, accanto ai valori che sostengono la selezione dei prodotti del brand/insegna, presentati nelle primissime pagine: autenticità, trasparenza, gratificazione, ... e l’elenco prosegue impegnando VG a una selezione rigidissima, si affianca la filosofia che sostiene questa selezione: “Il nostro sogno è creare luoghi dove cibo e persone siano felici”. Le indicazioni escono dagli scaffali e diventano legenda per chi vuole sicurezza alla prima occhiata: il fucsia di SL indica il senza lattosio, il verde di veg per vegano, cromie e sigle in aiuto a una spesa veloce sono raccontati nelle pagine del catalogo,  cui si aggiungono i prodotti, accostati per senso, per vicinanza. Raccontati, spiegati, senza edulcorate esaltazioni: fatti e leggende  si mescolano al servizio del cliente che ne trae conoscenza, con linguaggio facile, divulgativo, come del resto sono le “miniguide al cibo felice” che si trovano in negozio e che il catalogo ripropone in alcune categorie: olio, pane, spezie, gin, cacao. Non ci sono tutte, ma (e questo è un parere) quelle “giuste”: quelle così semplici che devono ritrovare valore ... Uova, acqua, quelle “nuove” o innovate che vogliono un approfondimento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here