Conad del Tirreno, la crisi non ferma la crescita

Retail

Attivo in Toscana (terzo posto con quota di mercato superiore al 13%), Lazio (regione nella quale è il primo gruppo
retail nell'alimentare con il 23%), Sardegna (dove è leader con il 17%),
e nella provincia di La Spezia, Conad del Tirreno (216 soci e 9.000 addetti) ha incrementato le vendite al pubblico nel 2013 del 2% con un giro d'affari di gruppo che supera 2,2 miliardi di euro. Il risultato di esercizio è di 23,6 milioni di euro, con patrimonio di oltre 285 milioni di euro. 

"Il contesto economico nel quale lavorano i nostri punti di vendita è caratterizzato da forte e diffusa contrazione -commenta Ugo Baldi (foto), amministratore delegato di Conad del Tirreno -. I consumi pro capite sono ritornati a livelli paragonabili a quelli registrati nella metà degli anni Novanta. I risultati economici del 2013 confortano però il nostro impegno nel sostenere il potere d'acquisto dei cittadini, associato alla valorizzazione dei prodotti e alle produzioni italiane e locali di qualità".

Promozioni e convenienza

L'incidenza delle promozioni si è consolidata al 27%, con picchi di oltre il 30% nei punti di vendita più grandi. Le promozioni in senso stretto e gli altri settori orientati alla convenienza hanno prodotto un risparmio di 200 milioni di euro: in rilievo la convenienza continuativa dei prodotti a marchio nell'iniziativa Bassi&Fissi e Più Bonus Più Buoni programma di risparmio riservato ai possessori di carta Insieme.
L'incidenza delle marca private è in media del 24% sulle vendite (ma supera il 30% nei punti di vendita di prossimità) e si lega anche al tema della tradizione alimentare e della valorizzazione delle produzioni regionali: gli accordi sottoscritti con 915 fornitori locali equivalgono a un fatturato aggregato di 248 milioni di euro fra prodotti food e freschi.

La rete Conad del Tirreno
Ma i primi punti di riferimento, anche visivi, sul territorio sono, naturalmente, i punti di vendita, 332 divisi in 14 E. Leclerc Conad, 43 Conad Superstore, 101 supermercati Conad, 116 Conad City, 5 Sapori&Dintorni Conad e 53 Margherita, per una superficie complessiva di 238.000 mq.
A completamento del servizio di rete si affiancano 18 parafarmacie (sconto medio del 25-40% sui farmaci senza ricetta medica) e 8 distributori di carburanti che nel 2013 hanno erogato 43,3 milioni di litri di carburanti con un risparmio per gli automobilisti di 3,5 milioni di euro, pari a 8 centesimi di euro al litro. "Numeri ancora limitati rispetto alla nostra volontà -aggiunge Baldi - a causa anche del ritardo accumulato dal Paese nelle liberalizzazioni, ma molto apprezzati dai nostri clienti anche per la funzione calmieratrice indotta a livello locale sui prezzi dei competitor".

Investimenti per nuove aperture
e aumento d'efficienza

Il piano strategico di sviluppo per il prossimo triennio prevede investimenti per 140 milioni di euro destinati a nuove aperture, ristrutturazioni, acquisizioni e rafforzamento dei servizi offerti al cliente, con nuove parafarmacie, punti di vendita specializzati in ottica, distributori di carburanti.
Nel 2013 Conad del Tirreno ha avviato un piano di sostenibilità energetica e ambientale nei propri CeDi e nei punti di vendita: ha aderito alla piattaforma Energia a km0 Project di Officinae Verdi basata sulla visione energetica del WWF, con la realizzazione di impianti fotovoltaici innovativi, principalmente sui propri magazzini, per una potenza complessiva di 4,9 MWp.

Riqualificazione energetica
La partnership con Officinae Verdi e UniCredit Banca si consolida con un altro progetto per realizzare un percorso di riqualificazione energetica dei punti di vendita della rete associata e dei centri logistici. "Ci impegneremo molto su questo progetto nei prossimi cinque anni -aggiunge Ugo Baldi -.  Avviato questo percorso, implementeremo un sistema di monitoraggio dei consumi energetici di tutti i nostri supermercati. L'obiettivo è ridurre la nostra bolletta energetica passando dalle fonti energetiche di origine fossile a quelle rinnovabili".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here