D.IT-Distribuzione Italiana fa il punto sul futuro della distribuzione italiana

Fra gli asset (tangibili e intangibili) su cui dovrà puntare D.IT-Distribuzione Italiana, il gruppo distributivo multi-insegna formato da Sigma, Sisa e Coal, il focus si concentrerà le seguenti voci: qualità dei freschi, qualità relazionale del personale, italianità e regionalità dei prodotti. Lo ha ribadito Maurizio Morini, direttore Fondazione di Ricerca Istituto Carlo Cattaneo al convegno bolognese "D.IT Distribuzione Italiana: il valore sociale delle imprese e il ritorno sui territori", di poco successivo all'ufficializzazione del nuovo polo distributivo (Gruppo Levante) promosso con Crai Secom.

Le indicazioni operative per D.IT si possono conchiudere in queste parole chiave: economia circolare e lotta allo spreco, design della proposta distintiva, ruolo del biologico, alto livello di servizio, italianità al centro, progetti di educazione del cliente, integrazione con le comunità locali.

Le 6 A del marketing

Alessandro Camattari direttore commerciale e marketing D.It
Alessandro Camattari direttore commerciale e marketing D.IT Distribuzione Italia

Per Alessandro Camattari, Direttore commerciale e marketing D.IT, la strategia di qualunque gruppo distributivo, a partire dagli stessi D.IT. e Gruppo Levante, non potrà prescindere da alcune già consolidate tendenze di mercato: "less is better", orientamento verso natura e bio, qualità organica, e -saltando dal fresco al freddo della tecnologia- eCommerce e ruolo crescente del click&brick.
Le 6 "A" del marketing (analisi, ascolto, accertamento, assunti strategici, azioni e applicazioni), si devono tradurre -o devono declinarsi- nei percorsi operativi che portano a personalizzazione, distintività, accoglienza, educazione. il valore aggiunto sociale, la centralità dell'esperienza utente, last mile distribution e economia circolare e, ultima non per importanza, la rivoluzione  del servizio al cliente. Il focus finale è dedicato allo store design integrato come chiave del successo.

Alla tavola rotonda bolognese hanno parlato alcune figure di spicco dell'impresa distributiva: Francesco Del Prete (Cedi Sigma Campagna), Presidente D.IT; Oreste Santini (Consorzio Europa), vice Presidente D.IT; e membri del consiglio di amministrazione: Donatella Prampolini (Realco) sul tema delle relazioni istituzionali attraverso concrete case history; Rina Sopranzetti (Coal) sulla gestione dei negozi che devono puntare su conoscenza e relazione con il territorio, localismi; Elpidio Politico (Distribuzione Sisa Centro Sud) sulle sinergie sul territorio in chiave di efficienza di processo; Giuseppe Sammaritano (Sisa Sicilia) sulla gestione dei Cedi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome