OVS, buoni i risultati nei primi nove mesi su tutti gli indicatori

Il consiglio di amministrazione di OVS S.p.A. ha approvato i risultati dei primi nove mesi del 2015 (1 febbraio-31 ottobre 2015). Si accentua, anche nel terzo trimestre, l'aumento delle vendite che, a esercizio progressivo (cioè nei nove mesi al 31 ottobre 2015), sono pari a 948,7 milioni di euro (+8,2%) con andamento positivo sia a parità di rete sia considerando gli sviluppi. Nei nove mesi 2015 la rete di punti di vendita si è arricchita di 177 punti di vendita, 28 dei quali sono esercizi full format a gestione diretta, e gli altri in prevalenza di piccolo formato, in franchising, dedicati al bambino.

Il nuovo flagship di Milano Buenos Aires

Ricordiamo che il 10 settembre 2015 OVS ha inaugurato il flagship di Corso Buenos Aires a Milano, una delle location "prime" e storica della catena, e uno dei negozi più noti e visitati, completamente rinnovato, con una superficie di 2.800 mq e un'apertura su strada visivamente spettacolare.

L'Ebitda (il margine operativo lordo) è pari a 118,2 milioni con un’incidenza del 12,5% sulle vendite nette, in miglioramento di 16,4 milioni, ossia +16,1% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, e di circa 90 punti base come incidenza sulle  vendite.

Aumenta anche la quota di mercato (è al 6,85% a settembre 2015) di circa 60 bps rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e di 20 bps in confronto al dato della semestrale.

Il risultato prima delle imposte (64,3 milioni di euro), è maggiore di 60,5 milioni rispetto ai primi nove mesi dell’esercizio 2014, anche grazie alla significativa riduzione degli oneri finanziari a seguito dell’IPO.

In miglioramento la posizione finanziaria netta (negativa per 304,5 milioni) il cui ammontare negativo viene dimezzato grazie alla buona gestione operativa, considerando la stagionalità che condiziona la generazione di cassa in questo settore (abbigliamento), e il processo di quotazione conclusosi il 2 marzo 2015 con un aumento del capitale netto di 349,1 milioni di euro.

Insegne: bene anche Upim

Le vendite nette (948,7 milioni di euro nei primi nove 9 mesi) si articolano, a livello di insegna, tra OVS (802,8 milioni) e Upim (145,9 milioni). Le vendite Upim, in particolare, hanno registrato un +15,7% grazie alle aperture dei negozi Bluekids diretti e in franchising. Upim è cresciuta molto anche in Ebitda (+54,2%).

Il flusso di cassa operativo complessivo di OVS S.p.A. (cash flow operativo) è di 38,8 milioni.

Gestione commerciale e merci: miglioramento delle performance

"Abbiamo proseguito il rollout delle attività di innovazione delle operations -commenta Stefano Beraldo (foto), amministratore delegato di OVS S.p.A - e in particolare segnalo il progetto di post-distribuzione che sta garantendo un costante miglioramento della vendibilità, e la cui efficacia è stata progressivamente estesa raggiungendo circa il 30% dell'assortimento nel terzo trimestre. Abbiamo migliorato la gestione in-season delle merci con l'applicazione di algoritmi più precisi e sofisticati nella redistribuzione dei prodotti tra punti di vendita e conseguente miglioramento del sell-through (vendita in promozione, ndr.)"

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome