Carrefour lancia Flash 10/10: il format di ultima generazione

Foto di Amelie Laurin

Debutta a Parigi, all'undicesimo arrondissement,  in 11 avenue Parmentier, il nuovo format di Carrefour pensato per una spesa veloce. Flash 10/10 è il primo punto di vendita in Francia, sviluppato in collaborazione con la start-up californiana AiFi.

Il concetto Flash verifica le aspettative dei nostri clienti. Vogliono poter entrare facilmente nel negozio, sapere cosa stanno comprando, pagare velocemente e poi partire. Rispetto ad altri concetti esistenti, con Carrefour Flash, i clienti ottengono velocità e accessibilità in un modo unico" spiega Elodie Perthuisot, direttore esecutivo di eCommerce, data e digital transformation del Gruppo Carrefour.

Carrefour Flash è stato testato nella sede centrale di Carrefour a Massy per più di un anno durante il quale è stata perfezionata la tecnologia. Nel mondo intanto sono state sperimentate formule innovative simili come è successo in Brasile dove Carrefour ha lanciato, nel marzo 2021, il format Flash Scan & Go, un negozio in cui i clienti possono utilizzare i propri smartphone per fare acquisti e pagare i prodotti che vogliono portare a casa. Attualmente sono già attivi sei store di questa tipologia con l'obiettivo di aprirne altri otto entro la fine dell'anno. Negli Emirati Arabi, invece, Carrefour ha lanciato il suo concetto Carrefour City+ proposto a Dubai insieme agli Emirati socio Majid Al Futtaim.

"Dopo i nostri test iniziali a Massy, ​​siamo orgogliosi e lieti di lanciare questo negozio con
Carrefour. Flash è sicuramente uno dei negozi con la tecnologia più avanzata al mondo”  affermaYing Zheng, cofondatore e presidente di AiFi.

Il punto di vendita

L'assortimento comprende 900 prodotti disponibili in un lampo, da qui il nome dell'insegna.
Flash identifica infatti la tecnologia utilizzata per migliorare l'esperienza di acquisto del consumatore che avrà dieci secondi per la spesa e dieci secondi per pagarla. Il percorso di spesa non prevede la scansione di alcun prodotto. L'intera esperienza del cliente sarà monitorata da 60 telecamere HD e da quasi 2.000 sensori costruiti negli scaffali collegati. Un algoritmo interpreterà i dati e un tablet provvederà al sistema di pagamento. I consumatori verranno tracciati in modo anonimo come un avatar virtuale, assegnato loro non appena entrano nel negozio. I prodotti scelti vengono rilevati automaticamente e quindi aggiunti al loro cestino virtuale. Una volta finita la spesa si otterrà la convalida dei cestini a chiosco e si potrà pagare senza contatto.

Si potrà quindi entrare e uscire dallo store senza dover passare attraverso un gateway, né sarà necessario scaricare un'app o registrarsi in anticipo. Inoltre si potrà visualizzare la loro spesa totale in tempo reale.
In store saranno presenti quattro dipendenti per supervisionare il funzionamento del sistema adottato. Il punto di vendita prevede infine la possibilità del servizio eCommerce, e del click and collect pedonale. I clienti che vorranno pagare in contanti potranno farlo nell'apposito chiosco di pagamento automatico.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome