Conad e la cristalleria Rcr si alleano contro la crisi

Retail

Si tratta di un accordo che ricorda quello fra Unicoop Firenze e Richard Ginori dello scorso inverno che con oltre 9 milioni di euro permise alla storica azienda di ceramiche di attivare un nuovo forno e di assumere una ventina di dipendenti.
In questo caso è Conad Tirreno che offre i punti per collezionare bicchieri, caraffe e decanter della famosa cristalleria Rcr di Colle Val d'Elsa, azienda che conta 410 dipendenti, 150 unità lavorative di indotto e una produzione annua di 40 milioni di pezzi.

Si reintegreranno alcuni lavoratori in cassa integrazione
Sono più di trecento i pdv interessati dall'inizativa, distribuiti principalmete in Toscana, Lazio e Sardegna. Con la commessa di Conad, Rcr potrà reintegrare alcuni dei lavoratori posti in cassa integrazione a causa della crisi. ''Questa operazione contribuirà alla crescita del nostro fatturato, seppur in un mercato mondiale di riferimento in perdita -spiega Roberto Pierucci Ad Rcr-. L'accordo ci permetterà di aumentare la capacità produttiva".

Un ulteriore segnale sicuramente positivo per il mondo delle imprese e dei lavoratori delle aziende toscane, quello di alleanza tra aziende per fronteggiare la crisi, facendo leva su consumi di qualità.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome