Gruppo Migross e La Pral: fusione fatta

migross

La cooperativa La Pral, presieduta per 12 anni da Sergio Residori, che proseguiva la storia del Forno militare di Veronetta, cambia volto, cambia ragione sociale. Dal mese di agosto dello scorso anno La Pral è diventata La Nuova Pral srl presieduta da Giuseppe Mion e dal primo gennaio di quest’anno è stata incorporata per fusione nel Gruppo Migross. I forni continueranno a funzionare nella nuova sede al Quadrante Europa nel centro freschi e surgelati del Gruppo Migross che sta completando la piattaforma da 35mila metri quadri.
La Pral è stata riferimento nel settore della panificazione per Verona e i suoi cittadini. L’azienda ha servito per anni scuole, ospedali, istituzioni, Gardaland. A fine degli anni Sessanta produceva centomila panini al giorno. Nella sede a Porta Nuova in un solo anno erano stati prodotti oltre un milione di chili di pane con un fatturato di 120 milioni di lire. L’azienda, negli anni, iniziò a produrre anche pasta, tortellini, aumentando il proprio potenziale produttivo. Scelta non condivisa da tutti i soci. Nel 1971 la scomparsa prematura di Alessandro Mion, che aveva fortemente voluto la produzione dei tortellini, comportò l’abbandono della produzione e la cessione dell’impianto capace di produrne 60 chilogrammi l’ora. Quelle attrezzature furono acquistate da Giovanni Rana che stabilì con la famiglia Mion un rapporto di grande amicizia. Oggi inizia un nuovo capitolo della storia dell’azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome