Ice gestirà il buyers program di Ipack-Ima 2012

Servizi

Sarà ICE a gestire, per conto e su incarico di Ipack-Ima spa, il "buyers program" che porterà in Fieramilano oltre 100 operatori internazionali, individuati con una selezione particolarmente accurata, in visita all'imminente edizione di Ipack-Ima (packaging e material handling), in programma dal 27 febbraio al 3 marzo 2012. È una scelta precisa, per la quale Ipack-Ima spa pagherà di tasca propria il corrispettivo per i servizi erogati da ICE.

Il know-how ICE

"Crediamo da sempre nella professionalità ed efficienza del network degli uffici all'estero di ICE, vero patrimonio di know-how indispensabile e irrinunciabile, non solo per le piccole e medie aziende, ma anche per noi organizzatori fieristici": così motiva la decisione Guido Corbella, amministratore delegato di Ipack-Ima spa.
"Abbiamo ritenuto di avvalerci dei servizi ICE per la identificazione e il coordinamento dei top buyers; ne pagheremo il corrispettivo, non essendoci finanziamento pubblico. E ci auguriamo che questa conferma di fiducia nell'efficacia e nella professionalità della rete ICE sia un buon viatico per la nuova vita dell'Istituto. Anzi, auspico -conclude Corbella- che la nostra valutazione sia utile ad altri operatori, affinché si soffermino sulla qualità dei servizi e non vedano in ICE solo un soggetto erogatore di fondi pubblici".

Operatori top al buyers program
In particolare, il "buyers program" a cui ICE lavorerà per Ipack-Ima prevede la partecipazione di oltre un centinaio di operatori "top" provenienti da 20 Paesi, selezionati nelle business community di riferimento della fiera, che potranno contare su una vasta serie di agevolazioni loro riservate affinché possano trarre il massimo profitto dalla visita ad Ipack-Ima 2012.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome