Lidl Italia: gli investimenti per lo sviluppo

lidl milano

La rete di Lidl nel nostro Paese, composta da 650 punti di vendita, si espande, in linea con il piano di sviluppo nazionale. L’ultima apertura in ordine di tempo è stata realizzata ad Alba (Cn), in via Mussotto in Corso Canale 18. La struttura si affianca allo store di Corso Piave, inaugurato nel 2001, raddoppiando così la presenza dell’insegna in città.

Il supermercato è frutto di un progetto di riqualificazione a consumo di suolo zero di un ex magazzino di carpenteria metallica. Per questa struttura sono stati assunti 17 collaboratori. L’attenzione alla sostenibilità ambientale e all’efficienza caratterizza anche questo struttura di vendita del discounter di origine tedesca che rientra in classe energetica A+ ed è dotato di ampie vetrate.

Per Lidl la Lombardia rappresenta una regione importante e strategica. L'insegna, infatti, continua ad espandersi su questo territorio, in particolar modo a Milano dove, a meno di due mesi dall’inaugurazione del punto di vendita nel quartiere Niguarda, è tornata ad aprire uno store, in viale Sarca, il 16esimo in città, in linea con la formula de format urbani definita negli ultimi anni e che ha nel negozio di via Giordani il suo riferimento. In questa regione, l’insegna ha investito 68 milioni di euro per l’espansione della rete. In particolare, nella città metropolitana di Milano, la politica di espansione commerciale è sempre più orientata alla valorizzazione delle periferie. Il negozio, per il quale sono stati assunti 15 collaboratori, occupa il piano terra di un edifico che ospita una concessionaria d’auto, rientra in classe energetica A+ ed è, oltre che delle consuete vetrate, di pareti insonorizzate. Il 100% dell’energia utilizzata dal locale proviene da fonti rinnovabili.

Lidl si espande anche al sud inaugurando una struttura a Rende (Cs), in viale Francesco e Carolina Principe con un team di lavoro formato da 14 persone. In questo store è presente un assortimento di più di 2.500 prodotti di cui oltre l’80% Made in Italy.

Gli investimenti nazionali di Lidl

L’insegna ha investito oltre 400 milioni di euro nel 2018, posizionandosi nella top-25 delle aziende in Italia stando a quanto pubblicato nello studio Il contributo di Lidl alla creazione di valore e allo sviluppo sostenibile in Italia a cura di The European House – Ambrosetti, Milano, ottobre 2019.  Gli investimenti sono destinati a nuove aperture, ma anche a interventi di manutenzione straordinaria sui negozi, quali ammodernamenti e sostituzioni.

La componente “green” rappresenta una quota molto rilevante degli investimenti: il 20% circa riguarda, infatti, interventi di miglioramento dell’efficienza energetica e solo nel 2018 sono stati investiti a questo scopo circa 85 milioni di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome