Negozi: nasce la piattaforma (gratuita) per stimare il fatturato nella fase 2

A fronte delle misure restrittive imposte per la riapertura dei negozi (e dei ristoranti) nella cosiddetta fase 2, c'è chi si è equipaggiato adottando in store una serie di nuove soluzioni, ma anche chi, nel non-food, afferma che è più conveniente non rialzare direttamente la serranda. Per supportare gli esercenti in questo senso ed effettuare i relativi calcoli, Sda Bocconi e la start-up BuildNN hanno lanciato la piattaforma Fase2.Today, che effettua gratuitamente analisi e simulazioni legate ai principali indicatori di performance per il punto di vendita, considerando appunto le nuove regole.

COME FUNZIONA
Fase2.Today è stato pensato per consentire agli esercenti di prendere decisioni consapevoli, rispettando la normativa e adottando le necessarie contromisure per rientrare delle perdite subite. Inserendo pochi dati riguardo l’andamento delle vendite prima del Covid-19 come, ad esempio, il numero di clienti giornalieri, il fatturato minimo per poter coprire i costi e l’importo medio dello scontrino, l’utente potrà immediatamente visualizzare il numero di clienti che potrà gestire negli orari di picco, quanto tempo potrebbe durare la coda e quanto sarà il tempo di permanenza all’interno del negozio. Inoltre, il software consente anche di simulare come cambierà il comportamento dei clienti in base ai tempi di attesa e di permanenza e gli effetti sul fatturato.

Secondo Vitaliano Fiorillo, lecturer di operations and technology management, Sda Bocconi School of Management, non è detto che alcune limitazioni possano cambiare significativamente la performance delle vendite nei negozi: “Lo abbiamo già visto nella gdo durante il lockdown: il timore di dover rifare la coda e la riduzione dei tempi di permanenza all’interno del negozio per limitare i rischi di contagio, possono significativamente aumentare lo scontrino medio e il tasso di conversione. Qui si tratta di gestire un servizio nella maniera più efficiente possibile in base a dei vincoli, proprio come nella gestione di un impianto industriale: calcolo dei tempi, capacità dell’impianto e obiettivi di produzione.”

Come anticipato, l’accesso e l’utilizzo del software sono completamente gratuiti e non è richiesta la registrazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome