Henkel, risultati positivi nel terzo trimestre 2011

Produttori

Henkel con un incremento del fatturato dell'1,7% raggiunge i 4.028 milioni di euro. Inoltre tutte le divisioni registrano un incremento dei margini: l'utile per azione privilegiata depurato (Eps) a quota 0,85 euro è un +6,3%.
“Henkel ha confermato l'andamento positivo anche nel terzo trimestre. In una situazione di mercato che resta impegnativa, abbiamo ottenuto ancora una volta una crescita organica superiore a quella dei nostri mercati di riferimento”, ha affermato Kasper Rorsted, presidente del comitato direttivo di Henkel. “Tutte le divisioni hanno contribuito a tale incremento. Con tassi di crescita nuovamente a due cifre, la quota di fatturato delle regioni emergenti è migliorata passando al 43%. Nonostante l'ulteriore rincaro dei prezzi per le materie prime, siamo riusciti ad aumentare la profittabilità in tutte le divisioni”.

Aumento della flessibilità
Guardando all'esercizio in corso, Rorsted ha aggiunto: “La situazione economica rimane problematica. Oltre all'intensa concorrenza e ai prezzi elevati delle materie prime, la crisi finanziaria nell'area dell'euro porta ulteriore incertezza sui mercati. In questa prospettiva, continueremo a far evolvere l'organizzazione aziendale per essere in grado di reagire con maggiore flessibilità e rapidità, mantenendo una severa politica dei costi”.

In rialzo le previsioni di crescita organica
Per quanto concerne la crescita organica del fatturato (a perimetro costante) nell'esercizio in corso, Henkel ha ancora una volta rialzato leggermente le previsioni. “Ora prevediamo per l'intero anno una crescita organica del fatturato compresa fra il 5 e il 6 percento. Per il margine EBIT depurato ci attendiamo, come finora ipotizzato, un incremento vicino al 13% e un miglioramento dell'utile per azione privilegiata depurato attorno al 10%”, ha concluso Rorsted.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome