Il piano di investimenti Tesco in Uk per reagire alla crisi

Retail

I dati arrivano dal Ceo Philip Clarke che parla di investimenti per 1 miliardo di sterline (1,15 miliardi di euro) complessivi di cui 200 milioni di sterline (20%) andrebbero in formazione del personale, altrettanto nell'ammodernamento di oltre 400 negozi e tutto il resto (60%) andrebbe su marchio, marketing e miglioramento gamma.

L'obiettivo è il recupero del focus sul food
La mossa vincolerà i profitti a breve termine, ma Clarke ha stressato il fatto che occorreva fare questi investimenti perché alcune delle diversificazioni fatte hanno finito con il "diluire" l'identità del brand, come ad esempio il servizio di vendita auto che infatti è stato chiuso pochi giorni fà (leggi news). Quindi lo sforzo è di recuperare l'identità collegata al food per cui in alcuni negozi di grandi dimensioni saranno ridotti gli spazi dedicati al materiale "general merchandise" ed elettrico.
L'iniziativa fa seguito alla caduta nel Regno Unito del fatturato a perimetro costante, appunto, di general merchandise, abbigliamento e impianti elettrici, che è sceso del 3,9% nel corso dell'anno.

Online alimentare all'estero
Nella Repubblica Ceca, Tesco ha detto che il lancio delle vendite online a Praga è andato meglio del previsto e quindi a Varsavia, sarà lanciato a breve in anticipo. Inoltre le attività online in Corea del Sud e in Irlanda sono cresciute notevolmente nel corso dell'anno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome