Metro Italia consolida il suo rapporto storico con il canale Horeca intervenendo su altri punti di vendita in Italia e trasformandoli in Casa dell’Horeca, sempre più in sinergia con le esigenze dei professionisti della ristorazione. I primi ad operare con questa insegna saranno Brescia, Pisa, Bologna, due store a Roma e quello di Sesto Fiorentino.

L’obiettivo rimane quello di accentare la funzionalità e la facilità di accesso agli spazi e ai reparti: un unico livello in cui il cliente troverà tutti i prodotti alimentari e non food ideali per la propria attività. Focus dell'offerta mirato sulle necessità di una ristorazione in continua evoluzione e sempre più innovativa: per questo l’esperienza d’acquisto diventa anche un momento di conoscenza e formazione.

"Proseguire nel percorso di focalizzazione della nostra offerta sui consumi fuori casa è l’espressione della nostra fiducia nel futuro del settore e di volontà di interpretare il cambiamento -spiega Luca Guerrieri, direttore vendite Metro Italia-. Come partner dell’Horeca vogliamo affiancare i nostri clienti per supportarli al meglio e guidarli nel cambiamento. Consideriamo questo passo una parte del percorso evolutivo che Metro ma iniziato anni fa e che continuerà a dirigersi sull’eccellenza e a considerare il rapporto con il cliente l’impulso primario per perfezionare la propria offerta".

Le Case dell’Horeca Metro combinano qualità di servizio ad attenzione sia per i prodotti tipici del territorio sia per l'assortimento professionale non alimentare. Consolida i servizi specifici per ogni cliente come la formazione sui prodotti in vendita e sulla gestione dell'esercizi e dell'attività. Infine, amplia l’offerta di strumenti per la digitalizzazione del comparto. Per tutti i punti di vendita è prevista l’offerta multicanale: oltre al servizio in store ci si potrà rifornire attraverso il canale Food Service Distribution ormai entrato nel Dna dell’approccio di Metro al mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome