Selex cresce e combatte la crisi

Retail

Nonostante la crisi dei consumi, il Gruppo distributivo Selex si sviluppa come conferma l'assemblea dei soci tenutasi oggi, nel corso della quale sono stati esposti l'andamento 2011 ed i programmi 2012.
L'assemblea ha commentato positivamente i dati Nielsen che evidenziano per Selex una crescita del canale dettaglio (+6,8% gennaio/ottobre 2011 rispetto allo stesso periodo del 2010), del canale cash & carry (+3,0% gennaio/settembre 2011) e del canale discount (+7,4% gennaio/settembre 2011 - fonte dati interni).

Si indebolisce il potere di acquisto
Risultati positivi, soprattutto se confrontati con quelli dei mercati di riferimento.
«Nonostante il diffuso e crescente indebolimento del potere d'acquisto dei nostri clienti - ha osservato il cav. Giovanni Pomarico, presidente di Selex - siamo soddisfatti dei risultati ottenuti nel 2011 e, in quanto imprenditori, guardiamo con fiducia ai prossimi mesi. Certo, le difficoltà non mancano, soprattutto per la flessione dei consumi che in certe aree geografiche, quali per esempio il Sud Italia, è decisamente consistente».

Programmi per il 2012
Nel corso dell'assemblea sono stati presentati i programmi per il 2012, durante il quale si prevede una crescita delle vendite del +4,2%. Gli investimenti supereranno i 115 milioni di euro e saranno concentrati su 52 nuove aperture e 60 ristrutturazioni, con l'assunzione di circa 570 nuovi addetti.
«Nel 2012 beneficeremo ancora dell'importante contributo delle nostre alleanze commerciali con la Centrale ESD Italia ed il nostro partner europeo, la Centrale EMD» - ha aggiunto Riccardo Francioni, procuratore generale di Selex. Tra i programmi di Centrale per il 2012, l'innovazione dei formati distributivi e la ricerca di sinergie.
«Vogliamo consolidare la nostra posizione competitiva, aumentando efficienza e marginalità del punto di vendita - ha sottolineato Maniele Tasca, direttore generale di Selex - ma garantendo anche una spesa conveniente, di qualità ed attenta alle specifiche realtà territoriali, fattori di successo del nostro Gruppo».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome