Doppio opening di Esselunga con formato ridotto

Due punti di vendita entrano nella rete di Esselunga. Si tratta di due store di formato decisamente più ridotto rispetto alla tradizione dell'insegna, che ha già sperimentato in passato il supermercato di prossimità con l'apertura del punto di vendita La Esse. I due negozi, ex Auchan acquisiti da Margherita Distribuzione, si trovano a Milano, in viale Tibaldi, e a Barzanò (Lc) e richiamano, in piccolo, le innovazioni di layout già sperimentate nella struttura inaugurata a Brescia. Manca dunque il percorso obbligato, l'ortofrutta non è situata all'ingresso degli store dove, invece, si viene accolti da uno spazio "open space" che valorizza una visione di insieme e offre grande enfasi ai banchi dei freschi, serviti e a libero servizio, che si susseguono sul perimetro.

Il primo supermercato occupa una superficie di vendita di 850 mq e si sviluppa su 6 corsie. Entrambi gli store propongono i reparti serviti di gastronomia, panetteria e pasticceria Elisenda e a libero servizio di frutta e verdura, carne e pesce. Il negozio è dotato di casse tradizionali e self-checkout, e di un parcheggio. Anche in questo store, Esselunga sta adottando il servizio di consegna a domicilio e l’app ufirst, pensata per digitalizzare le code. Il negozio di Barzanò si estende, invece, su un'area di 1.480 mq, si sviluppa su 9 corsie e impiega 52 persone.

Le strutture sono state adattate per rispondere alle misure di sicurezza sanitaria necessarie in questa fase: tutti i dipendenti sono muniti di mascherine, guanti monouso e occhiali di protezione e sono state installate barriere in plexiglass alle casse. I clienti hanno a disposizione erogatori di gel igienizzante, guanti monouso e vengono distribuite mascherine a chi ne è sprovvisto. Infine, viene eseguita la misurazione della temperatura corporea all’ingresso.

Il piano di sviluppo

Passata questa fase di lockdown proseguirà a ritmo serrato lo sviluppo dell'insegna sul territorio italiano. Stando a quanto scrive il Corriere della Sera, Esselunga incrementerà la presenza del format La Esse e si svilupperà in aree non ancora presidiate. Il quotidiano riporta una dichiarazione del ceo Sami Kahale che sottolinea: "Apriremo molti negozi entro i prossimi diciotto mesi tra cui Genova, Mantova e Livorno, città dove non eravamo presenti. Terremo il passo, anche con gli urban store a insegna La Esse".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome