Heineken offre 3,3 miliardi di euro per il 100% della birra Tiger di Singapore

Produttori

L'offerta di Heineken sembra pensata per bloccare uno dei più ricchi uomini d'affari thailandesi, Charoen Sirivadhanabhakdi onde evitare che prenda il controllo di Asia Pacific Breweries (Apb), che è poi il produttore della Tiger. Questa iniziativa sembra però anche una risposta alla analoga operazione di Ab Inbev che pochi giorni fa aveva fatto un'offerta per comperare il 100% del produttore messicano di birra Corona (leggi news). Qui il sud est asiatico, là il Messico-Usa.
Heineken possiede la quota di maggioranza (42%) della società, mentre il miliardario Sirivadhanabhakdi, attraverso la società Fraser&Neave, ne controlla il 40% circa. Inoltre, durante la scorsa settimana aveva offerto di acquistare un 22% e la società di suo genero un altro 8,4%.

50 dollari di Singapore per azione
La nuova offerta di Heineken è di 50 dollari di Singapore per azione riguarda le azioni non ancora in mano ad Heineken pari al 58,1%, che valorizzano l'intero gruppo 12,9 miliardi di dollari di Singapore (ovvero 8,36 miliardi di euro).  L'operazione dovrebbe avvenire in due fasi: la prima riguarda l'acquisizione della quota del 39,7% in mano a Chareon Sirivadhanabhakdi per 3,3 miliardi di euro. Superata questa fase Heineken procederà poi con la seconda parte dell'offerta per 2,4 mld dollari di Singapore (1,55 mld euro) per l'intero capitale in mano agli azionisti di minoranza. Così Heineken, sborsando 4,9 miliardi, arriverebbe a controllare le birre locali come Anchor, Bintang e Larue. (fonte: Radiocor)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome