Spac e Al.F.A. lasciano Crai e creano un nuovo marchio

Retail

Su 220 punti di vendita distribuiti in tutto il Nord Est, vedremo presto l'insegna Vèm (logo nella foto) al posto del marchio Crai. Acronimo di Vicino è meglio, Vèm visualizza uno degli obiettivi primari del nuovo network: evidenziare i punti di forza dei negozi di prossimità.
"Il punto di vendita di vicinato offre accoglienza, assistenza, servizio, attenzione al prodotto - commenta Dino De Barba, direttore generale Al.F.A. - e il valore di un negozio non deriva solo dal numero di referenze o dal prezzo, ma da una serie di fattori che include risparmio di tempo, assistenza, qualità e freschezza dei prodotti, vicinanza fisica, rapporto umano, cura e pulizia degli spazi, presenza in luoghi poco accessibili dove il negozio alimentare svolge un ruolo sociale oltre che commerciale. Nei punti di vendita Vèm il cliente troverà ciò che serve per la spesa quotidiana, con prodotti di qualità a un giusto prezzo. Il tutto accompagnato da personale di fiducia sempre pronto ad accogliere le richieste della clientela”.

Il perché della scelta
“È stata una scelta sofferta ma necessaria per preservare la nostra autonomia e il nostro legame con il territorio dove siamo nati - spiega Marcello Albieri, direttore generale Spac - La politica nazionale di Spac prevedeva una riorganizzazione della rete sulla base di una razionalizzazione delle risorse che avrebbe comportato un ridimensionamento se non addirittura una chiusura definitiva delle nostre due sedi di Rovigo e di Feltre, e una perdita fino a circa 50 posti di lavoro. Un simile passo avrebbe significato non solo rinunciare alla nostra storia, ma anche far perdere un punto di riferimento territoriale ai nostri soci".

Il Consorzio Adria Nord ha deciso di continuare in modo parzialmente autonomo, scegliendo Gruppo Sisa per la fornitura di prodotti a marchio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here